Pretty woman

Standard

Ieri sera per la prima volta in vita mia, udite gente, per la prima volta in 24 anni , ho visto Pretty Woman! Ebbene si , è un film talmente vecchio che Julia Roberts aveva la pettinatura anni 90 e su Richard Gere non era definitivamente scesa la neve; un film mandato in onda tra Rai e Mediaset, chissà quante volte, eppure io non l’avevo mai visto! E non è che non l’abbia fatto per avversione nei confronti di Julia Roberts, alcuni suoi film mi sono piaciuti parecchio, come il Matrimonio del mio migliore amico, Nemiche-Amiche, Monalisa Smile o Erin Brockovich ,(l’unico che ho veramente detestato è stato Mangia,prega e ama,orrendo), semplicemente è successo. Ora non è che sto scrivendo questo post per gridare al mondo che sono stata una folle a non guardarlo prima, e che questo è il film della mia vita ; l’ho trovato carino, leggero, per passarci una serata, in realtà ho letto e visto storie d’amore più emozionanti, ma ne parlo innanzitutto per rivendicare il mio record personale e per alzare la media di quelli che non l’hanno visto, e soprattutto perchè ho letto proprio qualche minuto fa su Vanity Fair che nonostante sia stato trasmesso tantissime volte, anche ieri ha avuto il boom di ascolti( 17,81% di share). Per quale strano motivo? Io lo so perché l’ho guardato, non c’era niente in tv,ero a casa, avrei potuto fare altro ma la verità è che mi sono detta: ora o mai più! Ma gli altri?

La storia la sapete no? Edward (R.Gere) è un uomo d’affari che si trova a Hollywood per affari e chiedendo un’informazione conosce Vivian una prostituta. Per farla breve, avendo soldi evidentemente da spendere e un gran desiderio di fare del bene che sarebbe troppo banale soddisfare attraverso la beneficenza, Edward paga per una settimana questa ragazza, le compra i vestiti, la fa vivere come una principessa ,e alla fine si innamorano. Forse piace tanto questo film perché è l’ultimo grande film in cui la povera ragazza viene salvata dal principe azzurro, realizzando la favola di Cenerentola. Poi è arrivato Sex and the city ( e per fortuna che è arrivato!) e abbiamo visto come in realtà oggi gli uomini non salvano le ragazze, anzi forse ,a volte, ci complicano la vita! A me le uniche scene che mi sono piaciute sono quella dello shopping sfrenato e quella in cui  lui la porta al teatro, perché amo tantissimo andare a teatro( e vorrei ben dire, con quel gioiellino di Teatro che ci troviamo a Catania, il Bellini,*_*), anche se ho da ridire, perché, porti una prostituta a guardare la Traviata? ahahahahahha! E poi, altra la cosa, la scena finale che avrà sciolto in lacrime chissà quante donne in cui Edward sta per partire, ma all’ultimo ci ripensa , torna indietro e si presenta sotto casa di Vivian sulle note di “Amami Alfredo” diffuse da un amplificatore: è verosimile pensare che un uomo vada in giro con amplificatore?  Ma in fondo, io sogno ancora con i cartoni della Disney quindi trovo giusto che ognuno soddisfi la propria fantasia come meglio desidera,anche con Pretty Woman:)

pretty-woman-306x172 (1)

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

»

  1. Pretty woman l’ho visto un paio di volte… la storia del riccone che salva la poverella la prima volta mi era piaciuto, son sincera… ma poi a pensarci bene, nei film americani trovi la donna della tua vita solo se hai una barca di soldi… e questo non mi piace!

    • no ma infatti il film alla fine è piacevole, anche se trovo inspiegabile questo gran successo, o almeno in parte ho dato la mia spiegazioneXD. comunque hai messo in risalto un aspetto sicuramente interessante:)

  2. Anch’io l’ho rivisto ultimamente. Ricordo che la prima volta mi era piaciuto tantissimo mentre la seconda mi ha deluso un po’, lo ricordavo meglio. Strano come le impressioni sui film cambino con il tempo, no? Sarà che siamo noi che cambiamo…per esempio quando ho rivisto un capitolo di Beverly Hills 90210 poco tempo fa non potevo credere che 15 anni fa stavo incollata allo schermo! Ma mi sono fatta una risata!

    • aahaahah Beverly Hills ,ricordo che ero piccola però avevo una cugina qualche anno più grande che me lo faceva guardare:),comunque si è più o meno quello che penso io quando ribecco Dawson’s creek, sicuramente i nostri punti di vista cambiano:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...