Lo Hobbit: ritorno nella terra di mezzo

Standard

E’ stato il film che ho più atteso quest’anno, un film caricato dalla curiosità e dallo scetticismo: sarà fedele al libro? Reggerà il confronto con il Signore degli anelli? Riuscirà un prologo che segue ad un capolavoro ad appassionarmi? Cari amici , l’avrete capito sono ritornata nella terra di mezzo:D. Lo Hobbit: un viaggio inaspettato, è il primo dei tre film che racconteranno le avventure del giovane Bilbo Baggins coinvolto nella riconquista del regno perduto dei nani della stirpe di Durin; un viaggio che condurrà l’abitudinario hobbit ad affrontare goblin, orchi, mannari e ad incontrare Gollum, un incontro che cambierà il destino della sua e di molte altre vite, dando inizio a una delle storie più belle che siano mai state narrate. Avendo letto il libro sapevo già che non avrei mai potuto ritrovare l’epicità che aveva caratterizzato la trilogia de Il Signore degli Anelli; lo Hobbit,infatti, nasce come libro di narrativa per ragazzi, presenta una scrittura più elementare, una trama semplice e vari momenti giocosi e divertenti che Jackson riporta nel suo film; è il regista che in questo caso contamina l’avventura di Bilbo con il pathos della prima trilogia, ricollegandone le trame in maniera abile e non forzata, evidenziando l’importanza che alcuni momenti ricoprono ai fini della trilogia stessa. In questo film infatti il regista pone l’accento su due momenti cruciali: il male che sta cominciando ad occupare la terra di mezzo e il momento essenziale in cui Bilbo ha pietà di Gollum,  episodio già sottolineato nella trilogia vincitrice di 17 premi Oscar. Ho trovato delizioso l’artefizio di far iniziare il film, esattamente com’era iniziato il primo film, ovvero con Bilbo che si prepara a festeggiare il suo 111esimo compleanno e Frodo che nel verde della Contea attende,impaziente, l’arrivo di Gandalf. Peter Jackson sembra l’unico capace di raccontare il mondo mitologico e complesso di Tolkien, trovo straordinario come due persone cosi lontane nel tempo possano creare insieme qualcosa di cosi meraviglioso e gradevole per la mente umana: Tolkien ha regalato all’umanità pagine indimenticabili, creando un mondo cosi ricco di particolari da sembrare reale, tangibile, avvolgente, lasciando il lettore vinto dalla potenza della sua fantasia. Se ancora infatti ne Lo Hobbit assistiamo ad un’avventura costellata di draghi e tesori nascosti, ne Il Signore degli Anelli lo scrittore descrive un universo dilaniato, proprio come la nostra terra, dall’eterna lotta tra il bene e il male, ma rinvigorito dalla speranza, dalla lealtà dell’amicizia che si concretizza nella Compagnia dell’Anello, l’ amore, il valore di ogni essere umano che non dipende dal titolo che si possiede o dalla statura ma dal proprio cuore, dal proprio coraggio, cosi che sono proprio i piccoli e gli umili a diventare eroi. Jackson aveva dato magistrale prova di sapere raccontare divinamente tutto questo, attraverso la sua telecamera, gli effetti speciali, la cura dei dettagli, una delicata e intensa colonna sonora. Tutti elementi che ritroviamo nel primo capitolo de Lo Hobbit e che fanno anche di questo un ottimo film.

the_Hobbit-53188556

Lo-Hobbit-03_hg_full_l

Venendo ad aspetti più leggeri , sono rimasta colpita da uno sguardo, tanto da rimanerne affascinata, questo.

Armitage-thorin

c”avevo visto giusto, guardate cosa sin nasconde sotto barba e capelli:P

richard-armitage

Scherzi a parte, a chi avesse voglia come me ,di staccare qualche ora la testa e fare un viaggio che nessuna agenzia potrà mai propinarci; chi avesse voglia di leggende epiche, splendidi palazzi, immense vallate e creature mitologiche ,consiglio vivamente una visita alla terra di mezzo, che detto tra noi, spero proprio di visitare questa notte nei miei sogni!

Annunci

»

  1. bellissimo! anche a me è piaciuto molto. apparte in alcuni punti… tipo radagast che si fa di funghi allucinogeni… cmq ho trovato fenomenali il paesaggio, ma si sapeva, e gli effetti speciali. su tutti la battaglia dei giganti di pietra. splendido.splendido. splendido.

  2. Per chi non lo conoscesse è Richard Armitage, Consiglio la visione della splendida serie TV della BBC (2005) “North and South” in cui interpreta Mr Thorton.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...