Immobile

Standard

Tu resti li, zitto e immobile, perso nei tuoi pensieri, stanco, deluso. Hai fatto sempre cosi, quando soffri ti chiudi in te stesso, senza reazioni, diventi cieco, zitto e sordo, senza violenza, ma forse si, c’è la violenza di tenere lontano chi ti vuole bene.Stai immobile. E io sto li immobile accanto, seduta, a guardarti, e non mi importa se dovrò ridere alle mie battute da sola, non mi importa se dovrò sentirmi respinta, non mi importa se non avrò risposta alle mie domande, starò li per farti capire che non sei solo, che come quando ci davamo la mano all’asilo,alle recite, anche se non la stringi la mia mano è ancora li sulla tua spalla.  Un giorno smetterai di leccarti le ferite e ricomincerai ad aprirti e mi vedrai li, accanto a te, immobile,è l’unica cosa che posso fare,per ora, ti conosco bene, Fratello.

solitudine

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...