Il cavaliere oscuro

Standard

Il-Cavaliere-Oscuro-Il-Ritorno-ancora-altre-immaginiIeri sera ho avuto modo di rivedere Il Cavaliere oscuro- Il ritorno, l’ultimo capitolo della trilogia di Christopher Nolan dedicato a Batman; l’avevo visto al cinema ad agosto, ma uscendo dalla sala avevo voglia di rivederlo immediatamente, cosi ieri mi sono goduta il dvd. Batman fin da bambina è stato il mio eroe preferito, e non perchè come una volta mi disse mio cugino, è un miliardario, ma perchè mi affascinava Bruce Wayne, di giorno blasonato miliardario e di notte giustiziere mascherato; sognavo di essere avvolta da quel bel mantello nero e fare un giro sulla batmobile, sogni di ragazzina! E’ anche il mio preferito perchè Batman non arriva da Krypton, non è stato morso da un ragno geneticamente modificato; non ha poteri soprannaturali; è solo un uomo con una gran sete di giustizia e che mette i propri mezzi per cercare di lottare contro la criminalità; citando una battuta del film “Batman poteva essere chiunque”. Negli anni sono stati realizzati numerosi fil sull’eroe di Gotham ma è Nolan a dargli il volto più convincente e non perchè  Christian Bale, che lo interpreta, è oggettivamente un bellissimo uomo:P.

Nella trilogia di Nolan, Bruce, erede della famiglia Wayne, fa rientro a Gotham, dopo svariati anni trascorsi a seguire una setta ,la setta delle ombre,per cercare di sfogare la rabbia, mai superata, per l’assassinio dei genitori. Gotham è una città in mano alla criminalità organizzata, e qui con la complicità del maggiordomo Alfred(Michael Caine) e di Lucius Fox(Morgan Freeman), nasce Batman. La sua lotta contro la criminalità troverà un alleato nel commissario Jim Gordon(Gary Oldman) e Rachel, assistente del procuratore e amica d’infanzia di Bruce. Il film meglio riuscito della trilogia è sicuramente il secondo, Il cavaliere oscuro, in cui Batman  si scontra con il più storico ed enigmatico dei suoi nemici ,Jocker , magnificamente interpretato da Heath Ledger. Durante questo film l’amicizia tra Bruce e Rachel si avvicina sempre più all’amore, ma Rachel ha intrapreso una relazione con il procuratore Harvey Dent. Batman e Gordon desiderano donare alla città di Gotham un eroe retto, irreprensibile proprio come Harvey e appoggiano in tutti i modi la sua carriere politica. In seguito alla morte di Rachel , anche il giusto Harvey/Due facce si lascia corrompere, ma Batman non rinuncia a dare a Gotham l’eroe di  cui ha bisogno, ed è per questo che compie l’atto eroico di assumersi la colpa della morte del procuratore, diventare un criminale,lasciare la gloria al suo nemico e sparire. Trascorsi otto anni, Bruce Wayne è ormai un fantasma, che vive nella sua grande villa, nascosto tra   i suoi ricordi; non si cura più della sua salute, della sua vita sociale, dei suoi affari; afflitto dalla sconfitta di Batman e dalla perdita di Rachel , è ormai perso nell’apatia. Gotham è diventata bersaglio della sette delle ombre, che vuole sovvertire l’ordine della città, per generare una sorta di governo del popolo, guidata dal mercenario Bane. Nonostante gli avvertimenti di Alfred, che vede in Bruce una volontà di autodistruzione e un’incapacità nel riprendere le vesti di Batman, il cavaliere oscuro affronta Bane ma ne esce sconfitto. Viene mandato in una prigione, in un angolo sperduto del mondo, un pozzo profondo da cui solo una persona è riuscita a fuggire, un innocente, che erroneamente Bruce crede essere Bane, ma in realtà è Miranda, l’erede di Ra’s a Ghul, fondatore della sette delle ombre, intenzionata a vendicare il padre. Mentre Bruce impara l’importanza di trovare nella propria determinazione, nella volontà, la forza per vincere le proprie battaglie, la forza di rinascere, e non nei muscoli; Gotham è sovvertita da una vera e propria guerra civile, minacciata da una bomba atomica, e a combattere sono rimasti solo Gordon e un giovane detective, Robin. Tra effetti speciali e suspence Batman condurrà la sua ultima battaglia, restituendo la pace alla sua amata città.

Non dico altro sulla trama, e non dico altro perchè non è la trama il punto forte della trilogia, nè lo sono gli effetti speciali, elementi che si possono trovare in quasi tutti i film sui supereroi, no, la forza di questa trilogia è il personaggio. Bruce Wayne è un rampollo apparentemente superficiale, circondato sempre da belle donne, vola da un party all’altro, senza preoccupazioni. Batman diventa la maschera attraverso cui lotta contro il crimine, ma ancor più contro se stesso, contro i suoi fantasmi, la sua rabbia, le sue paure. Mentre Batman fa a cazzotti con i criminali, Bruce fa a botte con la vita, con la sofferenza che non riesce a superare, fino a perdere tutto, la donna che ama, le sue industrie, Alfred, che l’ha cresciuto come un figlio. Nel terzo film muore Batman per far rinascere Bruce, e la parabola dell’esistenza di quest eroe non è lontana da quella che ogni uomo compie nella sua vita, caduta e rinascita. Altro punto forte di questa trilogia sono le relazioni che Batman intreccia; anche se il personaggio resta sempre un uomo solitario , al contrario dei precedenti film , non è un uomo completamente solo accompagnato di volta in volta da una bella donna, ma nutre amore filiale per Alfred; amore per l’amica Rachel, e amicizia e gratitudine verso Gordon , seppure il commissario solo alla fine abbia scoperto la vera identità di Batman. Ho trovato molto di più in questa trilogia che un film d’azione , ma il racconto epico di un uomo che ce la fa, che si rialza, la storia che più di tutte voglio raccontata. Adesso basta chiacchere, posto le scene che più mi sono piaciute; la fuga di Bruce dal pozzo; l’addio con Alfred, e la scena finale, quando citando proprio il fedele maggiordomo, Bruce ce la fa!

TheDarkKnightRises

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...