Il secondo round

Standard

imagesOggi è iniziato il secondo semestre, si ritorna al solito tram tram, ad odiare il lunedì,il martedì,il mercoledì e il giovedì. Ma sono un pò più carica, perchè si avvicina la primavera, il sole e le giornate più lunghe danno il giusto coraggio per affrontare la giornata e le difficoltà, ma non solo, ci sono anche delle belle novità; infatti l’altro giorno rientrando a casa ricevo una mail dall’ufficio recruting del giornale per cui scrivo dicendo di aver apprezzato l’impegno dimostrato in questi primi due mesi di collaborazione e di volermi proporre un piccolo avanzamento di carriera ad un posto più ambito. Ero agitatissima quando ho ricevuto la telefonata per parlare dei dettagli , anche se Lovely mi diceva che non sarebbe stata una telefonata impegnativa, avrei dovuto solo annuire alle cose che mi avrebbero spiegato, ma ero talmente agitata che quando  il responsabile, a conclusione della telefonata, molto gentilmente mi dice di conservare il suo numero e di chiamarlo per qualsiasi dubbio, io appena chiuso la telefonata mi sono chiesta “Ma come si chiamava?”. Comunque è bello svegliarsi la mattina sapendo che qualcuno ha riconosciuto e apprezzato il tuo impegno, che stai facendo un piccolo passo avanti, anche se questo significa avere più responsabilità e lavoro, ma ci pensate? Niente più articoli di cucina, di bricolage, carta bianca:D:D. E a proposito di articoli, oggi sono andata insieme a Lovely in giro per la città a preparare il prossimo articolo per Lo Schiaffo, da cui sono stata incaricata di occuparmi di tematiche e disagi sociali alla città di Catania, inizialmente è stato divertente fare i reporter, successivamente però devo dire che ho provato un pò di tristezza, non so come dire, è triste parlare delle cose che non vanno della tua Città, è come scavare tra le macerie delle proprie debolezze, dei propri difetti, dei propri segreti, però chiunque aspiri all’informazione è questo che deve fare e lo deve fare affinchè la conoscenza migliori le cose. Tornando a casa ho avuto anche il tempo di comprare una piantina a mia Mamma, non so è stato un gesto d’istinto, sono passata da una bancarella di fiori, e ho pensato ” che mi costa? ” e quando ho visto la gioia nei suoi occhi per un gesto cosi semplice è come se in quel momento la mia giornata abbia assunto un senso, al di la dello studio, delle lezioni, delle ricerche per l’articolo, ho fatto sorridere mia mamma e questa è la cosa più bella:):). Ora mi aspetta un pò di riposo, ma prima voglio linkarvi due mie articoli, due interviste a cui ho lavorato, completamente diverse tra loro; una infatti è un’intervista all’amministratore delegato di Klikkapromo, un sito che può tornare utile a chiunque voglia risparmiare sulla spesa quotidiana;la seconda intervista invece è stata realizzata al Centro Antiviolenza Thamaia di Catania,un’intervista che ho sentito di dovere fare come donna e aspirante pubblicista dopo aver assistito alla puntata di Presa Diretta di cui già parlai proprio questo in questo blog!

http://http://www.controcampus.it/2013/03/risparmio-spesa-klikkapromo-e-risparmio-spesa-come-funziona-consigli-ad-mazzone-per-risparmiare-sulla-spe

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...