Baarìa

Standard

Le bellissime note che ascoltate sono quelle che Morricone ha scelto per accompagnare il meraviglioso film Baarìà di Giuseppe Tornatore, cosi come splendide perle al collo della donna più bella, questa colonna sonora completa l’affresco perfetto del regista. Baarìa infatti racconta la Sicilia a partire dagli anni trenta fino a circa agli ottanta,attraverso le vicende del protagonista Peppino, evocandone colori, contraddizioni,suggestioni, profumi persino. E in questa splendida colonna sonora ,che non ha bisogno di commenti, ci siamo tutti noi, tutti noi che quei colori e quei profumi li abbiamo vissuti; ci sono i greci, i romani, i bizantini,gli arabi, gli angioini, i borboni che l’hanno dominata, noi siciliani e tutti quelli che in Sicilia hanno lasciato un pò del loro cuore. Per esempio per me è particolarmente evocativa la parte finale di questo pezzo, quando viene recitata una cantilena “pedi uno,pedi due,pedi tri,pedi quattro,pedi cinque,pedi sei,pedi setti,pedi otto,tirittupiti pane,vino e biscotto”; non ci crederete ma questa cantilena accompagnava un gioco con cui mia nonna teneva me e le mie cugine buone per ore; a pensarci ora che tenerezza,mentre si cantava questa filastrocca una di noi toccava le ginocchia delle altre, quella che veniva toccata alla fine della canzone,alzava una gamba,se veniva toccata due volte allora usciva dal gioco. Che nostalgia. Questa è una musica che va ascoltata con orecchie,occhi, cuore e soprattutto a pieni polmoni,per respirare. Buon ascolto 🙂

 

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...