Fortunato

Standard

Come ci finisce un pappagallino nella scala interna di un terzo piano di un palazzo? Non ne ho idea, eppure ad animare l’ultimo week-end di studio è arrivato un piccolo pappagallino da un caratteristico piumaggio azzurro e maculato. Stavo studiando quando mia madre agitata rientra in casa chiedendomi aiuto per soccorrere un pappagallino che ha trovato sul pianerettolo di casa, probabilmente ferito perchè non riusciva a volare. Durante i ripetuti tentativi di mamma  di prenderlo, ho temuto il peggio ,dato che quel povero uccellino continuava a sbattere la testa sul muro (con il sottofondo di Bach sembra tutto molto più triste, ma arriveremo anche a Bach). Ora che lo guardo con quella macchiolina marrone mi fa ancora più tenerezza. Comunque mia mamma è riuscita a portare il piccolo pappagallo a casa, e adesso che  è qui mi desta non poche preoccupazioni,innanzitutto perchè appena ci avviciniamo trema, poverino , sarà spaventato a morte, chissà come  è finito qui, chissà cosa gli è successo per essersi fatto male; e inoltre, un pappagallino può morire di spavento? E riesce ad abituarsi ad un nuovo ambiente? Mi ero ripromessa di non cominciare ad affezionarmi, e non dargli un nome fin quando non fossi certa che qualcuno non lo reclamasse o che sopravvivesse,e invece,cosi come donne e uomini che si ripromettono di non innamorarsi mai più, ci sono cascata, e l’ho chiamato Fortunato; sia perchè, come ha detto mio fratello, è stato fortunato a non morire,e sia come augurio,che lo continui ad esserlo. Sicuramente la cosa più divertente è stato vedere le reazioni del mio canarino Pasquale( lo so, scelgo nomi un poco comuni per dei pennuti) che si è ritrovato momentaneamente ad ospitare nella sua gabbietta il nuovo arrivato. Avrebbe dovuto metterlo a suo agio, fare gli onori di casa,invece si è messo in un angolo, non l’ha filato di striscio, e stranamente non risponde neanche ai miei fischi! Ahahah non immaginavo che i canarini fossero cosi suscettibili.

Cambiando argomento, ma non di tanto, oggi ho letto la storia di Ramin Baharami. Cosa c’entra con Fortunato? Ha avuto la fortuna di possedere un grande talento. Ramin è infatti un virtuoso pianista,appassionato di Bach,tanto che leggendo le sue parole non riesci a capacitarti di come non abbia ascoltato prima le sue composizioni. La storia di Ramin però è molto particolare. Nato in Iran, e profondamente innamorato, lo si evince dall’intervista,della cultura e della storia del suo Paese, è fuggito in Italia con la mamma,quando il padre,ingegnere che ha costruito diverse scuole in Iran, è stato incarcerato dal regime degli Ayatollah.  La passione per la musica e per Bach hanno segnato la sua vita e hanno segnato il suo percorso ,a riprova del fatto che molte volte sono proprio le passioni a salvarci dalle ingiustizie della vita. Un altro episodio rilevante, è la sua conversione . Ha raccontato che in seguito ad una profonda crisi esistenziale, stava per annullare un concerto, quando trovò un santino. In quel momento,ha raccontato Ramin, si è sentito avvolgere da un forte amore e ha suonato come non mai, e presto si farà battezzare. Non conoscevo questa storia, ma mi ha molto colpito,perchè penso che in se conserva molti insegnamenti e possa essere da spunto per tanti giovani che magari si sentono persi,si trovano in difficoltà,magari,sentendo queste storie ,possono riscoprire l’importanza di aggrapparsi ad un sogno, ad un progetto,ad una passione. Perchè si,Ramin oggi è un pianista famoso, ma prima era solo un ragazzino che aveva perso patria e padre, e non deve essere stato facile,e quindi indipendentemente dal suo talento, le storie come queste andrebbero raccontate. Intanto, godiamoci un pò di Bach;)

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...