L’ultima impresa letteraria

Standard

Questo mese inizia con un suggerimento letterario per voi, per chi lo vuole accogliere. Vi racconto infatti,molto brevemente, una lettura che una persona a me cara mi ha consigliata; sapete com’è,si comincia a parlare del più e del meno e si torna a casa con un libro in prestito,in questo caso Perché credo in Colui che ha creato il mondo, scritto dal fisico e divugaltore scientifico Antonino Zichichi, che non ha certo bisogno di presentazioni. Per me è stata non solo la sua prima opera che ho letto,ma anche un vero e proprio esperimento letterario non essendomi mai addentrata in simili letture.
Scopo della trattazione di Zichichi è quello di dimostrare con rigorose argomentazioni che in alcun modo scienza e fede sono in contrapposizione e per far questo non solo ricorre ad aneddoti personali di scienzato credente,aneddoti che coinvolgono tra l’altro personalità di grande spessore umano e intellettuale come Giovanni Paolo II e Sandro Pertini; ma fa riferimento al padre della scienza moderna,Galileo Galilei, che, nonostante la sua triste fine,era un credente. L’autore richiama spessi gli scienzati a vivere la ricerca scientifica nello spirito di Galileo ,un continuo dialogo con il Creatore,l’unico a conoscere le vere risposte.
Le pagine più toccanti però sono quelle in cui lo scienzato sofferma la sua trattazione sul primato dell’uomo ,unica creatura in grado di interpretare le leggi della natura ed in ultima analisi della Creazione; queste pagine fanno sentire incredibilmente amati da questo misterioso Creatore che,come recentemente sottolineato da Papa Francesco, non è un mago, ma un Padre che ha lasciato poi che la Natura e le sue creature si sviluppassero secondo le proprio leggi.
Zichichi infine non si concentra solo sul rapporto tra scienza e fede ma rivendica la nobiltà della scienza e dei suoi valori,troppo spesso confusi con le applicazioni tecnologiche,a volte poco nobili, che l’ uomo fa delle scoperte scientifiche; tanto da indurre erroneamente a pensare che il progresso scientifico sia una cosa negativa. Il libro poi è arricchito di notizie e concetti scientifiche spiegati in maniera molto semplice, coerentemente al pensiero dell’autore che vede nella scienza un bene da condividere con l’intera umanità, i cui concetti devono essere accessibili a tutti.
A quanto è possibile leggere su questo libro,io posso solo aggiungere che basterebbe osservare il funzionamento di una cellula,la geometria dei cristalli , i meccanismi di riparazione del DNA per ritrovare la perfezione divina.

Annunci

Una risposta »

  1. bellissimo…. grazie….lo compro…. Peccato che i denigratori di Dio non sanno o non vogliono leggere cose che potrebbero far cambiare loro idea…… Buona serata….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...